Portfolio

Zanzibar New Harbour

Progetto definitivo del nuovo porto della Marina di Zanzibar, Tanzania

Sito

Malawy Rd - Zanzibar (TZ)

Progettazione

02/2020 - 09/2020

Area

48600 mq

Il nuovo porto interessa un’area di 48600 mq lungo il litorale ovest dell’isola. Il progetto prevede opere a mare per la realizzazione di frangi flutti, moli e pontili galleggianti ed opere a terra che consistono nella costruzione di 16 nuovi edifici di tipologia sia civile che industriale, nella ristrutturazione dell’esistente sede della Marina ed in opere esterne di ridisegno del verde, realizzazione di strade, parcheggi e di due eliporti, uno all’interno del nuovo headquarters e l’altro a servizio del vicino ospedale.
La planimetria è organizzata attorno all’ingresso baricentrico da Malawy Rd. Appena superata la guardiania a sinistra si sviluppa un gruppo di edifici in linea disposti attorno ad una corte verde che ospita al centro la sede ristrutturata della Marina e che sono destinati a dormitori e spazi comuni quali la mensa, un centro immersioni, una palestra, una lavanderia ecc. Accanto a quest’ultimi, dopo aver attraversato un grande piazzale asfaltato destinato al rimessaggio delle barche, si erge l’hangar per la manutenzione e riparazione degli scafi, anche di notevoli dimensioni. Proseguendo invece a destra della guardiania troviamo l’officina per la riparazione dei camion ed il comparto elicotteristi formato da hangars per il posteggio dei velivoli, un’officina riparazione e manutenzione e gli alloggi per i piloti.
La morfologia dell’area è caratterizzata da un terreno che scende abbastanza ripidamente verso il mare. Il progetto asseconda questo andamento e verranno definiti tre piani principali: il primo a quota fronte mare, il secondo alla quota della sede rinnovata della Marina ed il terzo alla quota guardiania d’ingresso e comparto elicotteri.

l linguaggio architettonico è razionale e funzionale ma non scontato. Una griglia compositiva è il tracciato regolatore per il disegno delle facciate ed il rapporto tra pieni e vuoti. Per quanto riguarda gli edifici civili le facciate sono intonacate e caratterizzate da elementi applicati come brise soleil, carter metallici per rivestire i pluviali e l’imbotti delle aperture. Diversità cromatiche degli intonaci e differenti configurazioni e finiture degli elementi applicati vanno a definire i diversi blocchi del complesso. Per quanto riguarda gli edifici industriali il rivestimento in pannelli sandwich metallici conferisce ritmo alle facciate continue interrotte da grandi aperture per l’accesso dei mezzi, siano essi barche, camion o elicotteri. Il rivestimento omogeneo e di colore chiaro alleggerisce le masse e fa risaltare il verde dell’area.

Request our press-kit at press@palomaarchitects.com

Torna al portfolio